Informazioni

ATTACCO DI PANICO E AGORAFOBIA

1) Cos’è l’attacco di panico?

Un attacco di panico è caratterizzato da paura, capogiri, sensazione di soffocamento, dispnea, paura di morire e di impazzire o di perdere il controllo. Gli attacchi di panico sono solitamente ricorrenti e inattesi, sconvolgenti a tal punto da determinare persistenti preoccupazioni di avere altri attacchi con il conseguente evitamento delle situazioni che l’hanno precedentemente scatenato. L’attacco di panico si associa inoltre alla forte paura e preoccupazione relativa alle possibili conseguenze che ne sono derivate.

2) Cos’è l’Agorafobia?

L’Agorafobia viene definita come ansia relativa all’essere in luoghi o situazioni dai quali sarebbe difficile o imbarazzante allontanarsi, o nei quali può risultare difficile ottenere aiuto nel caso di un attacco di panico inatteso o situazionale. Le situazioni più frequentemente evitate sono l’essere fuori casa da soli, viaggiare soli, trovarsi in galleria, ponti o altri spazi aperti. L’elemento comune a tali situazioni è la mancanza di una via di fuga immediatamente disponibile.

3) Valutazione e Trattamento

L’attività clinica, quando si presentano Disturbo di Panico e Agorafobia, prevede un’iniziale valutazione di tutti i fattori importanti per l’esordio e il mantenimento e l’ esclusione della presenza di altre patologie fisiche o psichiche. Il trattamento prevede più fasi di intervento. Inizialmente è necessario acquisire non solo consapevolezza del problema ma anche le informazioni necessarie per comprendere e gestire il funzionamento dell’ansia e dell’attacco di panico. I momenti successivi prevedono un intervento focalizzato sull’esperienza diretta immaginata e/o reale, delle situazioni che determinano gli attacchi.